L’EVOLUZIONE DEI VIVENTI …..LAMARK, DARWIN(DARWINISMO)

EVOLUZIONE DEI VIVENTI

Prima che nel secolo scorso si affermasse la teoria dell’evoluzione della specie formulata da Darwin (come da organismi primitivi sia derivata l’enorme varietà di piante e animali attualmente esistenti ,cioè che le specie non rimangono immutate nel tempo, ma derivano da specie preesistenti ) le idee sulla formazione degli esseri viventi erano molto diverse.

(TEORIE PREEVOLUZIONISTICHE)

La teoria del fissismo :sosteneva che tutte le specie viventi erano fisse e immutabili,cioè tutti gli organismi non erano cambiati nel tempo e attraverso le generazioni,ma mantengono le caratteristiche fornite loro al momento della creazione. I fissisti sostenevano la teoria del creazionismo,secondo cui tutte le specie avevano avuto origine da un atto creativo divino e perciò perfetto e impossibile da modificare. IL naturalista Carlo Linneo ideatore della nomenclatura binomia sia del sistema di classificazione che oggi conosciamo e adoperiamo(5 regni dei viventi ..vedi scheda allegata) fu un sostenitore del fissismo .Egli (Linneo) sosteneva che le specie viventi sono tante quante ne furono create all’inizio e si sono conservate fisse e immutate.

Teoria del catastrofismo formulata Dal naturalista GeorgesCuvier(1769-1832)

Cuvier (anch’egli uno stretto sostenitore della fissità della specie nonostante gli studi sui fossili allora scoperti) riteneva che i fossili appartenenti a specie scomparse non provava la teoria dell’evoluzione , ma era spiegabile come conseguenza di grandi catastrofi naturali. In conclusione egli riteneva che le specie scomparse in seguito alle catastrofi(alluvioni, terremoti, eruzioni vulcaniche) venivano di volta in volta ,sostituite da nuove specie grazie a nuovi atti creativi

TEORIE EVOLUZIONISTICHE

IL Fissismo entrò in crisi con la scoperta dei fossili (Un fossile e’ ciò che resta di un organismo animale o vegetale ,quando dopo la morte e la decomposizione,e’ ricoperto da sedimenti e gradualmente si trasforma in roccia , in parole povere e’ il resto o impronta di un organismo animale o vegetale seppellito nel sedimento in cui le molecole organiche(inteso al resto dell’organismo morto)sono *gradualmente sostituite dalle molecole inorganiche dei Sali minerali disciolti nell’acqua. Con questa mineralizzazione i resti dell’organismo si trasformano in roccia). La scoperta dei fossili convinse molti scienziati a sostenere la possibilità dell’evoluzione degli animali e delle piante cioe’per spiegare come da organismi primitivi sia derivata l’enorme varietà di piante e animali attualmente esistenti

Il primo a sostenere idee evoluzionistiche fu il naturalista francese Jean-Baptiste deLamark formulando una sua teoria “teoria dell’evoluzione dei caratteri acquisiti” secondo la quale un cambiamento dell’ambiente in cui un animale o una pianta vivono determina un cambiamento dell’animale o della pianta.

Per spiegare tutto ciò ,Lamark formulò 2 principi

Principio dell’uso e non uso di un organo

Una parte del corpo sottoposta a uso frequente si sviluppa e s’ingrandisce,mentre se non viene adoperata diviene più piccola e regredisce. Quindi gli animali sviluppano maggiormente gli organi che usano di più (esempio collo della giraffa)

Principio dell’eredidarietà dei caratteri acquisiti

Sostiene che un organismo può trasmettere ai figli i caratteri acquisiti durante la vita, cioe’ che gli organismi fossero in grado di trasmettere ai figli in maniera ereditaria i caratteri adattativi o acquisiti che avevano acquisito nel corso della propria vita

Ø Perche’ le giraffe avevano evoluto il collo lungo? Secondo Lamark basandosi sui suoi principi formulati ,la spiegazione era la seguente:molto tempo addietro gli antenati di questi animali avevano a disposizione l’erba del terreno e quindi avevano il collo corto. Quando il clima divenne arido e il terreno fu privo d’erba, le giraffe furono costrette a brucare le foglie degli alberi e ad allungarsi verso l’alto tanto che nel corso della loro vita il collo si e’ un po’ allungato(carattere acquisito).I piccoli delle giraffe hanno ereditato questo carattere acquisito dai genitori , e sono nati con il collo un po’ più lungo. Questo continuo allungamento del collo si trasmise d una generazione all’altra fino ad arrivare alle giraffe attuali. Le ipotesi di Lamark apparivano del tutto ragionevoli ma non corrispondono alle nostre esperienze e conoscenze (quindi la sua teoria non e’ valida)Infatti oggi sappiamo[(1. grazie agli studi ed esperimenti di Mendel sulle piante e formulazioni delle leggi.2. alla nascita della Genetica con la scoperta del Dna- cromosomi –geni –carattere-fenotipo, 3.il verificarsi delle mutazioni nei geni le quali possono essere sia svantaggiose , o vantaggiose sulle quali opera la selezione naturale. Una mutazione vantaggiosa determina un carattere vantaggioso ,rendendo l’organismo che lo possiede meglio adatto all’ambiente ,quindi sopravviveranno piu’ facilmente e si riprodurranno di più rispetto agli altri individui … vedi mutazioni e malattie genetiche libro C 190-194 e scheda allegata)] che i caratteri acquisiti non si trasmettono ai discendenti, cioe’ le caratteristiche determinate dall’ambiente non si ereditano ma si eredita solo il genotipo(il nostro patrimonio genetico cioe’ i nostri geni i quali hanno l’informazione per costruire le proteine, le quali determinano le caratteristiche che noi osserviamo il fenotipo es, colore dei capelli, colore dei fiori esperimenti mendel) Quindi la teoria di Lamark e’ smentita dalla genetica (ancora un esempio che smentisce la sua teoria, lo sportivo che sviluppa i muscoli con l’attivita’ fisica [quindi i muscoli sviluppati sono un carattere acquisito ] , i loro figli non avranno muscoli più sviluppati del normale)

La teoria ,universalmente oggi accettata che spiega scientificamente e confermata dalla genetica l’evoluzione dei viventi (come da organismi primitivi sia derivata l’enorme varietà di piante e animali attualmente esistenti ,cioè che le specie non rimangono immutate nel tempo, ma derivano da specie preesistenti )

e’

”LA TEORIA DELL’EVOLUZIONE DELLA SPECIE PER SELEZIONE NATURALE” di Charles Darwin, che la formulò nel 1859 nel suo storico libro intitolato”l’origine della specie” (scritto in seguito ad un viaggio intorno al mondo dove ebbe la possibilià di studiare soprattutto gli animali e le piante di un piccolo gruppo di isole del Pacifico, le isole Galapagos dove notò diversità di individui della stessa specie vedi libro B148-149)Secondo la quale: Le specie viventi non sono fisse e immutabili, ma si modificano (in seguito a mutazioni che comportano caratteri fisici o comportamentali più adatti alla sopravvivenza quindi all’ambiente e su cui opera la selezione natura)dando origine a nuove specie, quindi la nascita di nuove specie viventi a partire da altre forme primitive più semplici . Oppure: Le forme di vita sarebbero derivate le une dalle altre mediante la costante selezione naturale operata dalla natura di quelle più adatte. Oppure: le nuove specie discendono da specie preesistenti mediante la costante selezione naturale di quelle più adatte all’ambiente

PRECISAMENTE e’ la combinazione di variabilità genetica[crossing-over, mutazioni genetiche] (crossing-over evento che si verifica durante la meiosi in cui vi è l’appaiamento dei cromosomi omologhi ossia cromosomi dello stesso tipo uno del padre e uno della madre [vedi scheda allegata meiosi e mitosi], che non e’ altro lo scambio di geni ,percui ogni figlio eredita un mescolanza casuale degli alleli dei genitori per i diversi caratteri. Il crossing -over e’ responsabile della variabilità genetica degli individui che appartengono alla stessa specie vedi libro C186-187) e selezione naturale a determinare l’evoluzione delle forme viventi. CONCLUSIONI : cioe’ gli organismi non sono sempre costanti ma possono cambiare uno o più caratteri, le cause di questa variabilita’ sono la ricombinazione genica (crossing.-over ) e le mutazioni sia vantaggiose che svantaggiose, che possono procurare la comparsa di un carattere favorevole o sfavorevole. Su questi organismi che presentano le mutazioni genetiche si esercita una selezione naturale operata dalla natural favorendo quelli più adatti alla sopravvivenza(lotta per l’esistenza cioe’ la sopravvivenza del più adatto) in altre parole arriveranno a riprodursi quelli che sono meglio adattati all’ambiente. Quindi ogni volta che si verifica una mutazione [che Darwin indicava come variazione] di tipo favorevole cioè che migliora la sopravvivenza di un individuo in un determinato ambiente questo si riprodurrà più facilmente e cosi anche la sua progenie alla quale verrà trasmesso il carattere favorevole,cioè la selezione naturale fa che solo gli individui più adatti sopravvivono e si riproducono,trasmettendo i loro caratteri alla progenie(figli).QUINDI GLI ORGANISMI PER SOPRAVVIVERE E PER RIUSCIRE A RIPRODURSI DEVONO ESSERE ADATTATI ALL’AMBIENTE,OPPURE SOPRAVVIVONO E SI RIPRODUCONO SOLTANTO GLI INDIVIDUI MEGLIO ADATTATI ALL’AMBIENTE. L’ADATTAMENTO ALL’AMBIENTE E’ IL RISULTATO DELL’EVOLUZIONE (come da organismi primitivi sia derivata l’enorme varietà di piante e animali attualmente esistenti ,cioè che le specie non rimangono immutate nel tempo, ma derivano da specie preesistenti ).La teoria di Darwin e’ capace di spiegare molte osservazioni fatte nel mondo naturale. Ritornando all’esempio come mai le giraffe hanno evoluto il loro collo lungo, secondo la teoria di Darwin ,confermata dalle prove scientifiche la spiegazione era ed è la seguente:il gruppo originario delle giraffe era formato da individui con collo di lunghezza diversa. Le giraffe dal collo piu’ lungo potendo raggiungere i rami più alti mangiavano di più ,perciò erano avvantaggiate rispetto alle giraffe dal collo più corto e su queste si è esercitata la selezione naturale perché sono più adatte all’ambiente,quindi hanno generato più figli ai quali hanno trasmesso il carattere congenito collo lungo .-RICORDA:i caratteri congeniti (che si hanno dalla nascita )sono i caratteri espressi da una coppia di geni o alleli ,quindi sono ereditari cioe’ si tramettono

Questa voce è stata pubblicata in SCIENZE 3 MEDIA. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...