scienze 1b e 1d regno dei Protisti o Protozoi (eucarioti) Tipo Ciliati…..esemplare Paramecio

Ciliati

I ciliati sono, tra i protozoi, quelli con struttura più complessa e che possono raggiungere maggiori dimensioni (fino a 4,5 mm nel caso dello Spirostomum Ambiguum).
Prendono il nome dalla presenza di numerose cilia, organelli dalla struttura complessa, da non confondersi con le ciglia che sono dei semplici peli, utilizzate per nuotare o per far muovere l’acqua in modo da poter catturare i microrganismi più piccoli che costituiscono il loro nutrimento, in molti casi più cilia sono riunite in fasci chiamati cirri, in tal caso sono molto più facilmente visibili.
Con un’osservazione attenta si possono riconoscere una struttura analoga alla bocca degli organismi pluricellulari (citostoma), degli spazi all’interno della cellula che svolgono la funzione dell’apparato digerente (vacuoli digestivi), ed altri che hanno la funzione di espellere l’acqua in eccesso e le sostanze di rifiuto (vacuoli pulsanti).
I ciliati si riproducono soprattutto per scissione binaria, si possono trovare in gran numero nelle acque stagnanti, particolarmente in quelle contenenti residui vegetali in decomposizione, si possono osservare in gran numero nelle infusioni.

clip_image001

Paramecium Putridum, comune nelle acque molto inquinate, si nutre soprattutto di batteri e solfobateri, dimensioni 120-140 mm. Foto in vivo a 200 ingrandimenti

clip_image002

Paramecium Caudatum, comune nelle acque ricche di nutrimento, 180-300 mm, in questa immagine (200 ingrandimenti), sono chiaramente visibili i vacuoli digestivi il cui colore nero è dovuto al tipo di microrganismi fagocitati.

clip_image003

Urostyla Weissei, grande ciliato (300 mm ed oltre), frequente e, spesso, abbondante, in acque stagnanti inquinate, ben visibili nella foto (100 ingrandimenti) numerosi vacuoli digestivi.

clip_image004

Paramecium Bursaria, paramecio verde, ospita all’interno della cellula numerose alghe verdi unicellulari (zooclorelle) si tratta di una forma di simbiosi, vale a dire di un’associazione tra organismi diversi da cui entrambi i partecipanti traggono un vantaggio. Presente nelle acque stagnanti ricche di sostanze nutritive, dimensioni 90-150 mm. 200 ingrandimenti.

clip_image005image image image image  image

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...