MENDEL PER LA MITICA 3B

image

LINK LEGGI DI MENDEL CON ANIMAZIONE

http://www.gpmeneghin.com/schede/genetica/mendel_lg1.htm

Per la comprensione di questa scheda è necessario aver
consultato la scheda La nascita della genetica, Mendel
Descrizione
La prima legge di Mendel è conosciuta anche come la
legge dell’uniformità degli ibridi della prima
generazione o legge della dominanza
e si può
esprimere in questo modo: «incrociando fra loro
individui omozigoti per alleli diversi, si ottiene una
prima generazione composta interamente da
eterozigoti che presentano lo stesso genotipo e il
medesimo fenotipo».
Spiegazione
Consideriamo uno dei caratteri studiati da Mendel, per
esempio il colore del seme 1 che può presentarsi sotto
due forme: giallo o verde. Se si dispone di due gruppi
di piante di pisello omozigoti (generazione parentale)
per il carattere "colore del seme" e si effettua l’incrocio
si nota che la prima generazione (F1) mostra piante
che producono solo semi gialli . Il colore verde
riappare, in una piccola percentuale (25%), nelle
generazioni successive, derivate dall’incrocio delle
piante F1.
La spiegazione di Mendel si basa sull’idea dei "fattori"
(la genetica moderna identifica questi fattori con i
geni) presenti in coppia in ciascun individuo:
indichiamo con A il gene per il giallo e con a quello
per il verde ; in ciascun individuo parentale omozigote giallo sono presenti due alleli per il giallo (AA)
mentre in ciascun individuo omozigote verde sono presenti due alleli per il verde (aa). Nei gameti
prodotti dagli individui parentali è presente un solo allele per gamete, gli omozigoti gialli produrranno
gameti contenti ciascuno solo l’allele per giallo (A) mentre quelli verdi, gameti contenenti ciascuno
l’allele per il verde (a)
La fecondazione tra i gameti, uno proveniente dalle piante con semi gialli l’altro da piante con semi verdi,
porterà alla formazione di individui eterozigoti . Gli ibridi della prima generazione risulteranno tutti
gialli .
Mendel interpretò questo risultato come la conseguenza della dominanza : l’ allele per il giallo è
dominante sull’allele per il verde ossia negli individui eterozigoti sono presenti entrambi i fattori ma si
esprime solo uno 3 . Quando questi organismi produrranno, a loro volta gameti, la metà di questi avrà un
allele e metà l’altro.

Descrizione 2 LEGGE DI MENDEL
La legge della segregazione o della disgiunzione afferma che incrociando individui eterozigoti per un carattere si ottengono discendenti che, per il 50%, hanno lo stesso genotipo dei genitori (eterozigoti) mentre il restante 25% sono omozigoti per ciascuno dei due fattori.
Spiegazione
Incrociando tra loro gli ibridi della prima generazione (F1, tutti gialli) Mendel ottenne individui che presentavano il seme di color giallo (la maggioranza) e individui con seme verde. Le proporzioni tra i due tipi di semi era la seguente 75% di semi gialli e 25% di semi verdi, cioè un rapporto di 3:1.
Egli ripeté l’esperimento più volte anche con gli altri caratteri studiati Nota, ottenendo sempre lo stesso risultato: 3/4 degli individui presentava il colore fattore dominante, 1/4 quello del recessivo.
La spiegazione di questo comportamento, diverso da quello della prima generazione (vedi La legge della dominanza ), si basa sull’ipotesi (vedi La nascita della genetica) che nella formazione dei gameti Nota questi possono contenere solo uno dei fattori per cui gli individui gialli della prima generazione essendo eterozigoti per il colore del seme, producono gameti sia con il fattore per il giallo ( 50%), sia con il fattore per il verde (50%).
Indichiamo con A l’allele per il giallo (dominante) e con a quello per il verde (recessivo); ogni individuo eterozigote produce metà gameti A e metà a. Ogni gamete di un individuo può incrociarsi con uno qualsiasi dell’altro e i genotipi possibili, nel caso del colore del seme sono:

AA
Aa
aA
aa

Poiché A è dominante su a, le prime tre combinazioni produrranno un fenotipo giallo mentre la quarta, verde.
I risultati di questi esperimenti permisero a Mendel di formulare la legge della segregazione (o seconda legge di Mendel).
La segregazione degli alleli è confermata dalla genetica attuale (i fattori mendeliani vengono ora chiamati geni).

Questa voce è stata pubblicata in SCIENZE 3 MEDIA. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...