L’ARIA PERLA MITICA 1B

ARIA

Cosa è l’aria?

L’aria è un insieme di particelle solide e liquide sospese in un miscuglio di gas

 

Qual è la sua composizione gassosa?

Nome

Formula

%

Massa (u.m.a.)

Azoto

N2

78

28

Ossigeno

O2

21

32

An. Carbonica

CO2

0,03

44

Vapore acqueo

H2O

Var.

18

Argon

Ar

0,001

 

Neon

Ne

 

 

Elio

He

 

 

Cripton

Kr

 

 

Xenon

Xe

 

 

Idrogeno

H

 

 

Metano

CH4

 

 

 

Le particelle liquide e solide sono polveri, spore, pollini, ecc

 

Dove si trova l’aria?

L’aria avvolge la Terra fino a oltre 600 km di altezza formando l’Atmosfera.

 

Quali sono le proprietà dell’aria?

·         L’aria non ha un volume proprio ed una forma propria

·         L’aria è comprimibile ed elastica

·         L’aria ha un peso (1 litro di aria pesa 1,25 g)

·         L’aria calda occupa uno spazio maggiore dell’aria fredda.

 

Ossigeno

E’ quasi interamente di origine biologica, prodotto da vegetali grazie alla fotosintesi clorofilliana:

H2O + CO2 + energia solare = C6H12O6 + O2

Acqua + an. Carbonica = glucosio + ossigeno

 

L’ossigeno

·         Favorisce la combustione e l’ossidazione

·         Si può trasformare in ozono (O3) che assorbe le radiazioni ultraviolette. L’ozono è concentrato in uno strato attorno alla Terra posto all’altezza di 15-20 km (ozonosfera)

·          Viene utilizzato dagli organismi per la respirazione:

C6H12O6 + O2 = H2O + CO2 + energia chimica


 

Anidride carbonica

Viene prodotta durante la respirazione e dalle attività dell’uomo, ad esempio la combustione (legna, carbone, metano, benzina, ….)

 

L’anidride carbonica

·         Impedisce la combustione

·         Assorbe le radiazioni solari riflesse dalla Terra generando l’effetto serra. L’effetto serra naturale garantisce sulla Terra una temperatura adeguata alla vita.

·         Viene utilizzata dai vegetali nella fotosintesi clorofilliana

Azoto

L’azoto può essere prodotto dall’azione di batteri, detti denitrificanti, presenti nel suolo a partire da nitrati

  • Reagisce difficilmente con gli altri elementi o composti: l’azoto è quindi un gas inerte.
  • Rallenta la combustione perché diluisce l’ossigeno
  • Viene trasformato in nitrati da batteri azotofissatori che vivono nelle radici delle leguminose e quindi dalle piante attraverso il suolo.

 

Pressione atmosferica dovuta al peso dell’aria(l’aria pesa)

E’ la forza che l’aria esercita su ogni centimetro quadrato della superficie di qualsiasi corpo.

 

Strumento di misura?

Lo strumento di misura è il barometro

 

L’ARIA  PESA?

Ipotesi

 

      No, non ha la forma.

      Si, ma è leggerissima.

      No, se metto la mano aperta non sento che pesa.

 

Esperimento.

Gonfiamo due palloncini con lo stesso numero di soffiate e li appendiamo alle estremità di una stampella.

 

clip_image002        Cosa osserviamo?

 

La stampella è in equilibrio.

 

 

                             clip_image003         Buchiamo il pallone.                   

 

La stampella si abbassa dalla parte del pallone gonfiato.

 

Perché?

 

Il pallone contiene l’aria che, per quanto leggera, ha un peso.

 

L’aria calda si dilata occupando uno spazio maggiore (volume maggiore) e’ piu’ leggera,meno densa rispetto all’aria fredda percui tende a salire in alto. L’aria all’interno di una mongolfiera, scaldata dalla combustione di un gas, è meno densa di quella atmosferica più fredda, quindi mantiene in volo la mongolfiera. I primi a ideare un mezzo che sfruttasse questa proprietà dell’aria furono i fratelli francesi Montgolfier, che nel Settecento costruirono dei modelli in cui il calore veniva fornito dalla combustione di paglia.

L’aria calda essendo più leggera,meno densa esercita una pressione minore(bassa pressione) vedi anche aria umida

L’aria fredda occupa uno spazio minore(volume minore)ed é più pesante , più densa rispetto all’aria calda, percui tende a scendere verso il basso.

L’aria fredda essendo più pesante , esercita una pressione maggiore(alta pressione) Vedi anche aria secca

 

Scaldandosi (per effetto delle radiazioni solari) l’aria si dilata, poiché le molecole di gas si allontanano tra loro, e diventa meno densa, quindi più leggera. Questo fa sì che salga verso l’alto e dove ciò avviene si forma una colonna d’aria più leggera, definita “area di bassa pressione”. Man mano che l’aria si alza si raffredda, diventa più densa e pesante, tornando verso terra: si è formata così una colonna d’aria più pesante, definita area di “alta pressione”.
Il riscaldamento differenziato di zone vicine è dovuto principalmente alla presenza o meno di acqua che, per le sue proprietà specifiche, si riscalda più lentamente e rilascia meno calore della terraferma.

La pressione atmosferica diminuisce con la quota, in quanto si riduce il peso della colonna d’aria sovrastante, sia perché è minore il suo spessore, sia perché l’aria è più rarefatta e quindi pesa meno. A 3000 m di altitudine, la pressione atmosferica è ridotta di circa 1/3 rispetto al livello del mare. La pressione atmosferica varia anche al variare della temperatura: l’aria calda infatti è più leggera dell’aria fredda perché le molecole da cui è formata sono più d

Nell’aria è sempre presente una quantità variabile di acqua sotto forma di vapore acqueo.

L’umidita’ dell’aria:e’ la quantità di acqua presente sotto forma di vapore acqueo. Nell’aria umida c’e’ più vapore acqueo, quindi e’ meno densa ,cioè meno pesante a parità di volume, dell’aria secca. L’umidità dell’aria fa diminuire la pressione atmosferica, come già sappiamo lo stesso effetto si ha quando l’aria si riscalda. In conclusione :la pressione atmosferica varia anche al variare dell’umidità dell’aria: nell’aria è sempre presente una quantità variabile di acqua sotto forma di vapore acqueo; l’aria umida è più leggera di quella secca perché le molecole di acqua pesano meno di quelle di altri gas presenti nell’aria.        

                   Aria umida e calda= bassa pressione

                   Aria fredda e secca= alta pressione

Le zone in cui l’aria e’ fredda e secca sono dette aree di alta pressione o anticloni, qui l’aria tende a scendere nell’atmosfera. Le zone in cui l’aria e’ calda e umida sono aree di bassa pressione o cicloniche, qui l’aria tende a salire nell atmosfera

Queste proprietà della pressione atmosferica spiegano anche un fenomeno su vasta scala di cui facciamo esperienza nella vita quotidiana: i venti. Poiché le radiazioni solari non riscaldano in modo omogeneo la superficie della Terra, si generano dei movimenti d’aria che trasferiscono il calore dalle zone più calde a quelle più fredde. Quando l’aria si riscalda, sale generando una zona di bassa pressione, mentre quando si raffredda, scende, creando un’area di alta pressione. I movimenti orizzontali d’aria da zone a pressione diversa sono noti appunto come venti.
L’esistenza di queste zone spiega anche un altro fenomeno: le nuvole. La fisica ci dice che quando un gas si dilata, si raffredda e quando viene compresso si riscalda. Quindi, l’aria calda e umida delle zone di bassa pressione sale e si dilata. Dilatandosi, si raffredda e il vapore acqueo in essa contenuto condensa formando le nuvole.
Nelle aree di alta pressione, invece, l’aria fredda che scende dall’alto comprime l’aria sottostante e quando l’aria viene compressa aumenta la sua temperatura; l’aria riscaldata può contenere una quantità molto maggiore di vapore senza arrivare a condensazione, quindi le nuvole non si formano
.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in scienze 1 media. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’ARIA PERLA MITICA 1B

  1. guido ha detto:

    carissimo prof oramai Pasqua è finita ,ma le faccio tanti auguri a lei e alla sua famiglia

  2. federica ha detto:

    salve prof!!! sn federica e anche se sono in viaggio seguo lei e il suo blog dappertutto…. sono in contatto con lei e la mia fantastica classe sempre e dovunque.lunedi torno e sono felice di ritornare alla mia vita normale..buona pasqua federica

  3. PAOLO ha detto:

    cara federica ti ringrazio per gli auguri,spero che il tutto vada bene. Mi fa molto piacere il tuo interessamento ed entusiasmo per la scuola e soprattutto per la tua classe…ecco per quale motivo siete mitici .martedi c’e’ la verifica di aritmetica sui rapporti e proporzioni e sono sicuro che riuscirai alla grande , perche’ hai le competenze giuste.ti auguro un buon viaggio e un presto ritorno a scuola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...